Torviscosa città del Novecento

Torviscosa città del novecento / testi Lorena Zuccolo ; ricerca storica Mareno Settimo e Lorena Zuccolo ; disegni e grafica Dario Ontani [2019]

La storia di Torviscosa comincia negli anni ’30 del secolo scorso con l’autarchia, che induce la SNIA Viscosa, all’epoca la più grande azienda italiana del settore dei tessili artificiali, a cercare il modo di produrre cellulosa a partire da materie prime nazionali. Nasce così questa città aziendale “di fondazione”, rigorosamente organizzata per categorie professionali, ma caratterizzata dagli stili architettonici tipici del regime e con una piazza ispirata a quelle metafisiche di De Chirico. Tra il 1937 e il 1942 la SNIA Viscosa acquista e mette a coltura 6.000 ettari di terreno, costruisce e porta a pieno regime la fabbrica, fa edificare le principali strutture civili e poi, fino ai primi anni Sessanta, continua ad ampliare il centro civico con nuovi edifici e abitazioni. Fino alla fine degli anni Settanta, Torviscosa rimane quasi completamente di proprietà della SNIA Viscosa. Protagonista assoluto dell’impresa è Franco Marinotti, amministratore delegato e poi anche presidente della SNIA Viscosa fino al 1966, anno della sua morte.

Sfoglia il libro

Il libro è in vendita a Torviscosa in questi locali pubblici:

  • Edicola da Roby & Elena (piazza del Popolo, 6b)
  • Trattoria pizzeria Alla fontana (viale Marconi, 30)
  • Bar Circolo (piazzale Franco Marinotti)

Se non hai occasione di venire a Torviscosa puoi chiedere l’invio del volume per posta scrivendo a: protorviscosa@gmail.com